2013

Inizia l’anno con la partecipazione in Gennaio al Galà Yokkao Extreme 2013, che mi vede vincere e convincere tutto il pubblico, ritorno sul tetto del Mondo con il Titolo Iska di Thai Boxe strappato in terra Inglese e vincente a Kick And Punch III edizione, grazie agli ultimi successi e l’ottimo lavoro negli allenamenti, dove Angelo Valente mi ha preparato in maniera perfetta, per affrontare qualsiasi avversaria, ora si preannuncia un calendario pieno di date già confermate per importanti match sia a Milano che all’estero, ringrazio inoltre Francesco Dal Pino M° di Muay Thai che mi ha aiutato nelle preparazioni.

Ho dovuto riguardare un po’ la mia preparazione, match dopo match ho notato il cambiamento, infatti ho inserito dei durissimi circuiti per aumentare la rapidità e a giorni alterni sessioni di pesi per la forza, abbinati ad allenamenti tecnici, per correggere i miei errori, il risultato finale è stato ottenuto incrementando la potenza su tutti i colpi, ho perfezionato molto la mia boxe, perfezionato i calci e ripreso l’ottima mobilità sugli spostamenti delle gambe.

Per tutto l’anno ho ottenuto degli ottimi risultati con la squadra junior del light contact, facendo combattere i ragazzi nelle tappe di The Fighters, eventi dedicati agli atleti dilettanti a cadenza mensile, organizzati e promossi da Angelo Valente della Doria Boxing Team, che hanno riscosso sempre un grosso successo di pubblico e partecipazione di atleti di ogni età.

2012

Sono molte le dure prove che mi aspettano quest’anno, ma sono contenta dei cambiamenti, dopo il passaggio confermato alla Muay Thai full rules con il contratto di sponsorizzazione Yokkao, che mi conferma non solo unica donna del Team, ma unica atleta Italiana, ho voglia di mettermi in gioco e impegnarmi al massimo per questo progetto nel quale credo.

Sono 2 le rivincite da organizzare a breve , per le quali mi preparerò al meglio, con la Giapponese Kamimura e la Svedese Kariuki, già in programma nei prossimi eventi Kick and Punch a Milano, organizzati dal mio Coach Angelo Valente, che da quest’anno dirigerà la squadra agonistica Doria Boxing Team. Quest’anno poi molte le novità rivolte agli Junior che li vedranno impegnati a numerosi Stage di allenamento tecnico e Gare di light contact, tutte le info nella pagina KickBoxing Junior.

2011

Nuova stagione in Doria e interessantissime occasione per la mia carriera, come la partecipazione al nuovo Evento di Muay Thai Yokkao Extreme, dove combatterò nel primo match con gomitate, dura preparazione che mi darà l’avvio per inserirmi in questo nuovo circuito di fighter, infatti ho già altri match di Muay Thai in previsione, per i quali ringrazio il M^ Pigliafreddo che con il suo Team, Yamabushi di Rho mi aiuterà con gli sparring e allenamenti specifici.

2010

Il 2010 inizia con la conquista del Titolo Europeo WKN di KickBoxing a Barcellona, match duro con l’atleta di casa De Souza, forte di braccia e veloce di gambe, poi durante la mitica serata di Kickboxing Superstar, è il turno della stupenda vittoria per ko al Mondiale Wako di K-1 Style, si gioca in casa questa volta con la Turca Sun conosciutissima nei tornei di Thai e medaglia d’argento ai Giochi Olimpici delle Arti Marziali e Sport da Combattimento.

Poi purtroppo dopo 2 anni di vittorie, la prima discussa sconfitta con la Croata Pitesa, un pò scorretta, match da rifare anche subito, (infatti rinviato a luglio, poi a novembre e finalmente confermato nell’aprile 2011).

Questa Stagione partita forte con 5 Titoli di seguito da ottobre fino a marzo va proseguendo con dei match di minore importanza, come quello di savate pro a Lugano, Milano, dove ho dominato la scena con l’atleta Austriaca Voreberger, Campionessa Mondiale Iska di K-1 e Thai boxe, vincendo per ko alla terza ripresa, nella splendida Cornice del Galà Savate Mondiale, alla prima edizione, organizzata dal mio coach Giorgio Castoldi.

Arriviamo così all’ultimo appuntamento di kickboxing a Polignano, con la Greca Kougioumtzoglou, molto più efficace dal match a Lugano dove la ho conosciuta.

Ora ripartiamo con un’altra interessante stagione, che parte con la vittoria degli Assoluti di Pugilato nei 48kg e poi annuncio il mio passaggio come atleta di Sport da Combattimento e Responsabile settore Junior di Kickboxing e Personal Trainer alla famosissima Doria del M° Lino Guaglianone e nella nuova Thunder Gym, la sede della squadra Milanese dei pugili della World Series of Boxing, appena partita, ma già è piena di occasioni.

Con la conferma di ben 6 match da qui fino a fine Aprile, scoprite tutto guardando entrando alla voce prossimi appuntamenti….

2009

Sicuramente con un 2008 di vittorie, si preannunciavo buone proposte per la prossima stagione e partendo da una buone base non si può che fare bene, in questa stagione mi sono riaffermata nella Savate, dove Giorgio ha un trascorso a livello agonistico e Tecnico Nazionale di Savate Assalto, vincendo a pienissimi voti il tanto atteso Europeo, preparata a dovere.

Così con la grandissima vittoria del Torneo di Tokyo abbiamo puntato molto sul K1 e abbiamo iniziato a lavorare in maniera più insistente sulle ginocchiate, iniziando così anche la preparazione per match di Thai Boxe.

Nel marzo 2009 ho ottenuto a Milano il Titolo Mondiale di K1, con la fortissima Olandese Linda Ooms, fortissima nella Thai, che riaffronterò in Olanda il prossimo anno, forse proprio nella sua disciplina, che sto apprezzando e con grande impegno, sono riuscita a non snaturalizzare il mio modo di combattere e ad impormi sulle migliori thai boxer Italiane.

Abbiamo avuto anche la fortuna di essere chiamati solo dopo 2 mesi a Parigi, quindi in giugno, sono diventata Campionessa Mondiale di Chauss’Fight, nuova Savate Pro, con calci e parate di tibia, che si sta diffondendo in Europa; qualificata in Serbia per la fase finale dei Mondiali di Savate, che si terrà a Novembre.

Quindi Savate, K1, Thai boxe e Chauss’Fight, ben 19 match dal 2008 a oggi, da quando sono rientrata negli sport da ring, tutti vinti, con 4 titoli in 2 stagioni, direi che ogni allenamento, scelta di match, tempi di recupero, impostazione per le varie discipline e approccio al match è stata studiata dal mio allenatore in maniera più che esemplare per arrivare preparatissima in ogni situazione.

Un ringraziamento speciale agli sparring partner, sempre pronti per le dure sessioni di guanti: Marco Pavone, Alessandra Manfredini, Carla Roncari, Rossana Panipucci, Giovanna Iozzi; un ringraziamento va anche agli amici Paolo Pavesi, Marco Gallarati, Gianluca Chiloiro, Angelo Sposato e Pierfrancesco Garimberti.

Ora inizia una nuova stagione, ma già in programma ci sono cose grandiose fino a gennaio, i Mondiali di K1 Wako, il Mondiale di Savate, il Torneo di Tokyo dove sono attesa come Campionessa in carica, dunque manca un Mondiale, quello di Thai, che molto probabilmente sarà a gennaio e la difesa del Titolo di K1 e Chauss’Fight.

Ho concluso il 2009 molto bene, con la vittoria di 7 match in soli 3 mesi e riportando in Italia la bellissima cintura del Torneo di Tokyo. È iniziato il nuovo anno e non mancano le grandi occasioni, che mi vedranno a febbraio a Barcellona, a marzo a Milano e ad aprile ad Imola e da poco è arrivata la proposta per l’Olanda…. Navigando nelle novità troverete tutte le info dei miei prossimi impegni.

2008

Dopo dieci anni di carriera, mi trovai di fronte ad un bivio, volevo ritirarmi a fine del 2007, dopo la bellissima esperienza in Nazionale.

La svolta mi si presenta dal Giappone via e-mail, un promoter Giapponese mi ha proposto di combattere a Tokyo nella prima edizione del World Queen Tournament di K1, la più grande opportunità della mia vita sportiva.

Ho contattato Giorgio Castoldi, il mio attuale allenatore, con il quale ho ritrovato perfettamente i parametri di combattimento negli sport da ring, grazie a lui sono arrivata dove sono ora e ho iniziato ad allenarmi nella kick boxing di nuovo dopo 2 anni di pugilato.

L’inizio è stato a dir poco critico, dovevo imparare di nuovo a calciare, mi mancava la potenza e la tecnica; mi sono reinventata fisicamente grazie al duro potenziamento e al lavoro costante con Giorgio, che ha curato ogni minimo particolare nella preparazione e mi ha motivato in ogni situazione arrivando a Tokyo in piena forma e carica, ero la sconosciuta del Torneo, ciò nonostante l’accoglienza dei fan e della stampa di Tokyo è stata davvero emozionante, qualcosa che in Italia viene riservato solo ai campioni più celebri.

Nei quarti di finale vinsi per ko, alla fine della 1° ripresa, non ci credevo. Sono tornata in Italia per prepararmi per la fase finale del Torneo e avevo anche l’attenzione della stampa Nazionale.

Dopo due mesi sono tornata in Giappone e in semifinale ho affrontato la giapponese numero 2 del ranking e ho vinto un match perfetto, portando dalla mia parte il pubblico e in finale ero contro la star di Tokyo, ogni ripresa è stata migliore della precedente, ma il match finisce pari e l’ultima ripresa è stata la più bella della mia vita, vincendo così con grande soddisfazione del pubblico e dell’organizzazione.

2005 – 2007

Per un periodo sono passata al pugilato dilettantistico, tesserata per la A.P. Ursus con il Maestro e grande amico Angelo Pomè che ci tiene moltissimo alla mia attività e mi appoggia in ogni mia scelta seguendomi sempre anche nei match che non riguardano la boxe.

È stata davvero dura considerato che, rispetto agli sport che prediligo, non c’è uso delle gambe e si punta più sulla tecnica e sulla velocità.

L’entrata in Nazionale mi ha permesso di conoscere un pugilato completamente diverso che tutt’ora, negli sport da ring, mi dà una marcia in più rispetto alle avversarie.

Ho conquistato il mio titolo nazionale di pugilato, un bronzo al torneo della Comunità Europea e riconfermato il Titolo Italiano nel 2008.

1998-2004

Ho iniziato nel ’98 a 16 anni, con la Kick Boxing, mi piaceva e mi divertivo moltissimo, grazie a Luca Temperini, che ho amato da subito gli sport da ring, aveva un approccio eccezionale con i ragazzi e la mia prima idea è stata seguire le sue orme e diventare prima di tutto un’istruttrice.

In un secondo momento è nata la  passione per la Savate, ho iniziato con molto entusiasmo in tutte le attività, servitemi per maturare in questa disciplina, come gli stage tecnici e agonistici in Francia tenuti dai Direttori Tecnici dell’Equipe de France come Sylla, Fathi, Aguenihani e Joseph, veri campioni nel passato, fantastici insegnanti tutt’ora, dove ho avuto la possibilità da giovanissima di vedere il livello tecnico dei veri campioni e ho cercato da subito di rubare il più possibile per rendere mio quello che mi piaceva del loro stile di combattimento e i passaggi di grado dei guanti tecnici fino all’ambito Argento 2 preso in Francia.

A 21 anni ho affrontato il primo match a contatto pieno valevole per il Titolo Europeo di Savate, l’anno seguente ho vinto il Titolo Mondiale nel 2003, in Belgio.

Ciò mi ha permesso di saltare le tappe e diventare professionista a tutti gli effetti negli sport da ring.